Questo sito contribuisce alla audience di

Man, Felix Hans

pseudonimo di Hans Felix Sigismund Baumann, fotografo britannico di origine tedesca (Friburgo in Brisgovia 1893-Londra 1985). Formatosi alla scuola d'arte, disegnatore presso l'editore Ullstein, cominciò a dedicarsi alla fotografia nel 1928. Per conto dell'agenzia Delphot, con cui cominciò a collaborare nel 1929, fu autore di reportage pubblicati dalle riviste Münchner Illustrierte Presse (1929-31) e Berliner Illustrierte Zeitung (1932-34). Di particolare interesse è la documentazione relativa a B. Mussolini, che Man seguì nell'arco di un'intera giornata, realizzando uno dei tanti racconti-sequenza per cui è diventato famoso. Persino nel ritrarre il dittatore il fotografo seppe attenersi al principio ispiratore del suo lavoro: evitare retorica e magniloquenza, realizzando immagini il più possibile naturali. Trasferitosi a Londra nel 1934, lavorò per la rivista Weekly Illustrated e nel periodo 1938-45 fu caporeporter del Picture Post. Dal punto di vista tecnico, fu un pioniere nell'uso della pellicola invertibile per diapositive a colori. The man behind the camera (1948; L'uomo dietro la macchina fotografica) e Felix H. Man: Pionier des Bildjournalismus (1971; Felix H. Man: Pioniere del fotogiornalismo) sono due delle sue principali pubblicazioni.