Questo sito contribuisce alla audience di

Manescu, Corneliu

uomo politico romeno (Ploiesti 1916-Bucarest 2000). Entrato ventenne nel Partito dei Lavoratori (poi Partito Comunista Romeno), dal 1948 al 1955 fu viceministro delle Forze Armate, dedicandosi in seguito a compiti diplomatici; nel 1967-68 fu presidente dell'Assemblea dell'ONU e dal 1961 al 1972 capo della delegazione romena all'ONU. Ambasciatore in Francia sino al 1982, poi ministro degli Esteri, fu progressivamente emarginato e nel 1989 firmò un appello contro il regime che gli costò l'arresto. È stato tra i fondatori del Fronte di Salvezza Nazionale che ha diretto l'insurrezione contro Ceausescu.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti