Questo sito contribuisce alla audience di

Maniu, Iuliu

patriota e uomo di Stato romeno (Simleul-Silvaniei 1873-Galati 1951). Deputato al Parlamento ungherese (1906-10), si oppose all'amministrazione ungherese e lottò per l'unione della Transilvania alla Romania; ottenuto il suo scopo nel 1918, fu presidente del Partito Nazionale di Transilvania (1924) e fondatore (1926) del Partito Nazionale Agrario. Primo ministro nel 1928-30 e nel 1932-33, dopo lo smembramento della Romania da parte delle potenze dell'Asse favorì la presa di potere da parte del generale Antonescu e l'instaurazione di un regime fascista (settembre 1940). Ministro di Stato (1944), negoziò l'armistizio con i Sovietici. Dopo il conflitto fu condannato ai lavori forzati per alto tradimento.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti