Questo sito contribuisce alla audience di

Mata Hari

nome d'arte della danzatrice e avventuriera olandese Margaretha Geertruida Zelle (Leeuwarden, Frisia, 1876-Vincennes, Parigi, 1917). Assunto un nome d'arte esotico (in malese, occhio del giorno), agì dal 1905 sulle scene parigine, e poi d'Europa, come danzatrice sacra indù ottenendo, in virtù del proprio fascino e di audaci esibizioni, vasta fama e altolocate amicizie negli ambienti politici e militari. Durante la prima guerra mondiale fu accusata dai Francesi di spionaggio a favore della Germania e fucilata. La sua vicenda, resa intricata da dubbi posteriori su un'effettiva colpevolezza, fu in breve romanzata e trasferita in opere letterarie e cinematografiche (Mata Hari di G. Fitzmaurice, 1932, con Greta Garbo e R. Novarro). Anche la figlia Louise Jeanne seguì più tardi lo stesso destino, morendo fucilata per spionaggio in Corea (1950).

Media

Mata Hari.