Questo sito contribuisce alla audience di

Melegari, Luigi Amedèo

uomo politico italiano (Castelnuovo di Sotto, Reggio nell'Emilia, 1805-Berna 1881). Studioso di diritto e insegnante, dovette fuggire a Marsiglia per aver partecipato ai moti carbonari di Parma nel 1831. Affiliatosi alla Giovine Italia, partecipò al tentativo insurrezionale della Savoia (1834) e favorì il progetto di Gallenga di attentare alla vita di Carlo Alberto. Passato in Svizzera, insegnò all'Accademia di Losanna e contribuì alla compilazione dei codici e di un progetto di Costituzione cantonale (1843-44). Rientrato in Italia dopo un soggiorno a Parigi, si accostò a Cavour e fu deputato dal 1848 al 1862, anno in cui fu nominato senatore. Professore di diritto costituzionale all'Università di Torino, fu rappresentante dell'Italia a Berna dal 1862 sino alla morte, tranne il breve periodo in cui fu ministro degli Esteri nel governo Depretis (1876-77).

Media


Non sono presenti media correlati