Questo sito contribuisce alla audience di

Michèle I (re di Romania)

re di Romania (Sinaia 1921). Figlio di Carlo II e di Elena di Grecia, in seguito alla rinuncia del padre, divenne re alla morte del nonno Ferdinando. Nel 1930, tuttavia, Carlo II salì al trono e Michele I riprese titolo e funzioni di re solo nel 1940, dopo l'abdicazione del padre; in quegli anni però il potere fu controllato da Antonescu. Il 12 settembre 1944 Michele I concluse un armistizio con gli Alleati, facendo partecipare la Romania alla fase finale della guerra contro la Germania. Con l'appoggio dei conservatori tentò di opporsi ai comunisti ma dovette abdicare e, dopo la proclamazione della Repubblica popolare, andò in esilio. Ruppe il silenzio nel 1988 con un appello alla sollevazione contro Ceausescu, e successivamente alla caduta di questi tentò di rientrare nel suo Paese, ma gli fu impedito. Solo nell'aprile 1992, in occasione della pasqua ortodossa, Michele I è potuto tornare in Romania per una breve visita accolto con grande calore dalla popolazione.

Media


Non sono presenti media correlati