Questo sito contribuisce alla audience di

Miel, Jan

pittore fiammingo (Anversa 1599-Torino 1663). Dopo un probabile alunnato presso Van Dyck ad Anversa si stabilì a Roma dove dipinse opere di soggetto religioso (Storie di San Lamberto in S. Maria dell'Anima) e numerose bambocciate (Giocatori, Londra, Buckingham Palace; Carnevale romano, Roma, Galleria Nazionale d'Arte Antica). Nel 1659 si trasferì a Torino quale pittore di corte di Carlo Emanuele II. Delle numerose opere eseguite per la corte sabauda, decorative e freddamente accademiche, si ricorda la serie delle Cacce per la Venaria Reale (Torino, Museo Civico).

Media


Non sono presenti media correlati