Questo sito contribuisce alla audience di

Miličić, Josip

(Sibe), poeta e narratore serbo (Brusje, isola di Lesina, 1886-? dopo il 1949). Studiò filologia romanza e slava a Vienna, Firenze, Roma e Parigi. Esordì con Poesie (1906 e 1916), dedicate a paesaggi e ambienti dalmati, cui seguirono le raccolte Il libro della gioia (1920), Il libro dell'eternità (1922) e Apocalissi (1941), che riflettono il suo entusiasmo per il mondo ellenico e mediterraneo. L'ultima opera poetica, Dieci canti partigiani (1944), si ispira alla seconda guerra mondiale. Un certo manierismo lirico si avverte anche nei romanzi e nei racconti di Miličić, tra i quali si segnalano: Pini e ulivi (1926), Donna e uomo (1927), Cronache di un'isola sommersa (1928), Sergije Ivanović Arbuz (1936) e Brusje, il mio villaggio (1936).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti