Questo sito contribuisce alla audience di

Mises, Ludwig Edler von-

economista austriaco (Leopoli 1881-New York 1973). Allievo di Böhm Bawerk e seguace del marginalismo, è stato professore a Vienna (1913-34), quindi a Ginevra e dal 1945 al 1969 a New York. Convinto sostenitore del liberismo economico, Mises difese, ai fini dell'ottima allocazione delle risorse, la razionalità di un'economia fondata sul mercato, contro il sistema pianificato che, in quanto privo del meccanismo dei prezzi, non sarebbe in grado di assicurare tale ottimo. Il suo interesse per la teoria monetaria lo portò ad analizzare su tali basi il fenomeno dei cicli economici addebitandone la causa in un artificioso incremento del credito bancario che, provocando una caduta del tasso d'interesse, favorirebbe un'eccessiva espansione degli investimenti: la depressione sarebbe determinata, quindi, da un'inevitabile contrazione del credito. Ha scritto: The Theory of Money and Credit (1912; Teoria della moneta e del credito), Human Action (1949; L'azione umana).