Questo sito contribuisce alla audience di

Mitterrand, François Maurice

uomo politico francese (Jarnac, Charente, 1916-Parigi 1996). Membro della Resistenza e deputato dal 1946, fu più volte ministro allontanandosi dal governo nel 1957 in dissenso per la mancata concessione dell'autonomia all'Algeria. Oppositore di De Gaulle, perse il seggio all'Assemblea Nazionale nel 1958 entrando però al Senato l'anno successivo. Leader della Federazione della Sinistra Democratica e Socialista (FSDS), alle presidenziali del 1965 costrinse de Gaulle al ballottaggio. Abbandonata nel 1968 la presidenza della FSDS, guidò la Convenzione per le istituzioni repubblicane confluendo nel 1971 nel risorto Partito Socialista (PS) di cui divenne segretario (1971-81). Sotto la sua guida il partito guadagnò gradualmente molti consensi e Mitterrand, sebbene ancora sconfitto nelle presidenziali del 1974, nelle successive del 1981 venne eletto presidente della Repubblica. Costretto a una scomoda coabitazione con un governo di centro-destra nell'ultimo periodo del mandato, Mitterrand veniva comunque confermato presidente nel 1988, ma la nuova maggioranza socialista subiva frequenti crisi, evidenziate anche dalle sconfitte alle elezioni amministrative del 1992 e culminate nel crollo dei socialisti alle politiche del marzo 1993, che relegavano il partito di Mitterrand all'opposizione. Con le elezioni presidenziali del maggio 1995, il candidato di centro-destra J. Chirac succedeva a Mitterrand nella guida della Repubblica francese. Mitterrand moriva l'8 gennaio 1996 nel suo studio di Parigi, senza mai aver abbandonato la scena politica. "Per approfondire vedi Libro dell'Anno '97 pp 19 b, 226" "Per approfondire vedi Libro dell'Anno '97 pp 19 b, 226"