Questo sito contribuisce alla audience di

Monteróni d'Àrbia

comune in provincia di Siena (15 km), 161 m s.m., 105,75 km², 7170 ab. (monteronesi), patrono: santi Giusto e Donato (25 febbraio).

Centro della val d'Arbia. Castello di proprietà dello Spedale di Santa Maria della Scala di Siena, che dal sec. XIII possedeva la vicina Cuna, nel 1554 fu assalito dalle milizie del conte di Marignano e passò sotto il dominio di Firenze. § Del castello medievale non resta che un torrione mozzo. Ben conservato è invece il nucleo di Cuna, raro esempio di fattoria-fortezza del sec. XII, attorniata da un borghetto cinto di mura turrite. Altro borghetto fortificato è la frazione Lucignano d'Arbia. § L'agricoltura produce cereali, vino e olio; rilevante l'allevamento dei cavalli. L'industria opera nei settori chimico, alimentare, dell'arredamento, meccanico, conciario e della lavorazione del tabacco e del cristallo.