Questo sito contribuisce alla audience di

Montt, Manuel

uomo politico cileno (Petorca 1809-Santiago 1880). Conservatore illuminato, nel 1851 fu eletto presidente della Repubblica e dovette affrontare l'opposizione armata dei liberali e di una parte dei conservatori (settembre 1851). La sua autorità fu rafforzata dalla vittoria e dai poteri straordinari (1851-53) che esercitò ispirandosi a una concezione autoritaria dello Stato. Al potere per due mandati, fino al 1861, promosse un ampio programma di riforme amministrative, culminato con la promulgazione di un nuovo Codice Civile (1855). Nel 1859 dovette affrontare una nuova rivolta, simile a quella del 1851. Eletto deputato nel 1864, fu uno dei leaderdell'opposizione al governo liberale.