Questo sito contribuisce alla audience di

Nagel, Thomas

filosofo statunitense (Belgrado 1937). Attivo soprattutto nel campo dell'etica e della filosofia politica, si è anche occupato di filosofia della mente, di teoria della conoscenza e di questioni d'ordine metafisico, soffermandosi in particolare sull'applicazione concreta delle teorie morali a questioni quali l'aborto, la libertà d'espressione, le leggi di guerra.Tra i fondatori della rivista Philosophy & Public Affair, che ha avuto un ruolo di rilievo nel portare questi temi nell'ambito della filosofia, Nagel ha analizzato l'opposizione tra soggettività e oggettività in numerosi campi della filosofia: dal problema mente-corpo, a quello del libero arbitrio e dei diritti individuali (The View from Nowhere, 1986; Equality and Partiality, 1991). Si deve a lui il paradossale interrogativo: “Che cosa si prova a essere un pipistrello?” proposto in un articolo del 1974, che ha dato l'avvio a un acceso dibattito circa la possibilità di esprimere nel linguaggio della scienza (in terza persona) i resoconti interiori, che vengono formulati usualmente in prima persona. Tra le altre opere: The Possibility of Altruism (1970), Mortal Questions (1979), The Last Word (1997).

Media


Non sono presenti media correlati