Questo sito contribuisce alla audience di

Nam Il Sung

generale e uomo politico nordcoreano (1913-1976). Vice primo ministro del primo governo della Repubblica Popolare di Corea nel 1948, divenne capo di Stato Maggiore dell'esercito nel 1950. Portavoce durante la guerra della delegazione nordcoreana alle trattative di pace a Kaesong, firmò a Panmunjeom, il 27 luglio 1953, l'armistizio con il generale Harrison. Alla fine della guerra lasciò il comando dell'esercito e diventò ministro degli Esteri. Alla Conferenza di Ginevra del 1954 presentò un piano per la pacificazione della Corea. Lasciato l'incarico nel 1959, conservò le sue funzioni nell'ambito del partito. Fu in seguito vicepresidente del Consiglio dei ministri fino alla morte.

Media


Non sono presenti media correlati