Questo sito contribuisce alla audience di

Nancy, Jean-Luc

filosofo francese (Bordeaux, 1940). Insegna filosofia presso l'università Marc Bloch di Strasburgo. Con J. Derrida è considerato il maggior esponente del decostruzionismo. Al centro della sua riflessione sulla comunità, la libertà e il corpo, è la nozione dell'essere singolare plurale. " La singolarità di ciascuno è indissociabile dal suo essere-con-in-tanti”. Tutto ciò che esiste, dal momento che esiste, coesiste. Nel dibattito sulla globalizzazione si inserisce La création du monde ou la mondialisation (2002; La creazione del mondo o la mondializzazione). Il tema centrale è l'impossibilità, per un pensiero che voglia confrontarsi con la mondialità, di assumere la polis come modello politico di riferimento. Nancy riconosce l'assoluto “dominio di un impero congiunto della potenza tecnica e della ragion economica pura” e rilegge in chiave filosofica il fenomeno. In La Déclosion. Déconstruction du christianisme (2005; La dischiusura. Decostruzione del cristianesimo) riflette sulla necessità di dischiudere i confini tra filosofia e religione, rompere l'abbraccio mortale che li lega e portare alla luce ciò che li accomuna. In tal modo sarà possibile pervenire a una moralità del logos capace di creare un nuovo senso comune dell'essere uomini. Di grande interesse i saggi autobiografici Corpus (1992; Il corpo) e L'Intrus (2000; L'intruso). In quest'ultimo racconta con lucidità l'esperienza della malattia e del suo trapianto cardiaco. Opere principali: La titre de la lettre (con P. Lacoue-Labarthe) (1973; Il titolo della lettera), L'absolu littéraire. Théorie de la littérature du romantisme allemand (con P. Lacoue-Labarthe) (1978; L'assoluto letterario. Teoria sulla letteratura romantica tedesca), L'Impératif catégorique (1983; L'imperativo categorico), La communauté désoeuvrée (1986; La comunità inoperosa), L'expérience de la liberté (1988; L'esperienza della libertà), Le mythe nazi (con P. Lacoue-Labarthe) (1991; Il mito nazi), Être singulier pluriel (1996; Essere singolare plurale), Iconographie de l'auteur (con F. Ferrari) (2005; Iconografia dell'autore), Narrazioni del fervore - Il desiderio, il sapere, il fuoco (2007), Ego sum (2008), Le differenze parallele. Deleuze e Derrida (2008).

Media


Non sono presenti media correlati