Questo sito contribuisce alla audience di

Nannóni, Àngelo

chirurgo italiano (Incisa in Val d'Arno 1715-Firenze 1790). Nel Trattato chirurgico sopra la semplicità di medicare i mali appartenenti alla chirurgia (1764) sostenne l'opportunità di nuovi metodi di medicazione e disinfezione delle ferite, tra cui l'uso, in sostituzione degli oli e dei balsami sino ad allora utilizzati, di acqua tiepida e bende (che chiamò fila) asciutte.

Media


Non sono presenti media correlati