Questo sito contribuisce alla audience di

Negroponte, Nicholas

scienziato statunitense (? 1943). Tra i massimi esperti mondiali di comunicazione digitale, ha ricoperto incarichi di docente presso le università di Yale e Berkley, per poi passare a insegnare tecnologia dei mezzi di comunicazione presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT). È stato tra i fondatori, nel 1986, del centro di ricerca multidisciplinare sui mezzi di comunicazione di massa (il Media Laboratory) dello stesso MIT, di cui è il direttore. Le ricerche di Negroponte si sono incentrate sugli sviluppi dell'elettronica digitale e sul loro influsso sul futuro dei sistemi dell'istruzione, dell'informazione e dell'intrattenimento. Ha scritto numerosi saggi, tra cui The Architecture Machine, Soft Architecture Machine e Computer Aid to Design and Architecture; nel libro Being Digital (1995; Essere digitali), sorta di manifesto sull'avvento della “rivoluzione digitale”, ha poi esposto, enfatizzando le enormi potenzialità dei mezzi di comunicazione, la sua teoria sulle trasformazioni del modo di vivere indotte da questo sviluppo: secondo Negroponte, i progressi della telematica porranno infatti alla base dell'interazione umana flussi di bit, facendo del computer lo strumento indispensabile dell'interazione stessa. Tale teoria, accompagnata da una serie di critiche alle metodologie classiche della comunicazione e dell'insegnamento, ha provocato polemiche e vivaci reazioni: Negroponte è stato infatti accusato di non aver preso in considerazione le conseguenze, non sempre positive, antropologiche dell'instaurarsi della società dell'informazione globale da lui preconizzata.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti