Questo sito contribuisce alla audience di

Oda, Mayumi

grafica giapponese (n. 1941). Ritrae spesso nudi di donna, soggetto che nella società giapponese è sempre stato abbastanza insolito; il tema è comunque reso con molto buon gusto e anche con una certa dose di umorismo. Le sue figure, prive di volgarità proprio per la franchezza con cui vengono rappresentate, sono spesso immerse nelle onde del mare o nelle nuvole del cielo. Per secoli nell'arte giapponese la figura femminile aveva subito una forte idealizzazione: Oda la rende invece volutamente voluttuosa, con forme abbondanti che vengono accentuate miniaturizzando braccia e gambe, ottenendo immagini che sfuggono alla solita rappresentazione della donna usata come sex-symbol. Tra le sue opere: Dea del mare, Cielo gelato.

Media


Non sono presenti media correlati