Questo sito contribuisce alla audience di

Olavs, Vilis

uomo politico lettone (Banska, Lettonia, 1867-Finlandia 1917). Giornalista ed economista, diresse il Giornale di Pietroburgo e La voce, giornali lettoni d'indirizzo liberale. Imprigionato, scrisse in carcere Le principali correnti dell'etica. A seguito dell'invasione tedesca, presiedette a Pietroburgo (1916-17) il Comitato centrale dei profughi lettoni, primo “parlamento” di quella nazione. Fu il vero ispiratore dello Stato lettone.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti