Questo sito contribuisce alla audience di

Pádoa-Schiòppa, Tommaso

economista, banchiere e politico italiano (Belluno 1940). Entrato in Banca d'Italia nel 1968 (vice direttore generale nel 1984), ha ricoperto importanti incarichi in diversi organismi internazionali. Presidente della Commissione di Basilea per la Vigilanza nel settore bancario (1993), presidente della CONSOB, nel 1998 è entrato nel direttorio della neonata Banca Centrale Europea. Convinto europeista, ha contribuito concretamente alla realizzazione dell'Unione Monetaria Europea. In seguito alla vittoria del centrosinistra alle elezioni legislative del 2006, è diventato ministro dell'Economia e Finanze (2006-2008). Autore di numerosi saggi e articoli, ha pubblicato: Rapporto sull’economia in Giappone (in collab., 1973); Money, Economic Policy and Europe (1985); Efficiency, Stability and Equity: a Strategy for the Evolution of the Economic System of the European Community (in collab., 1987); La moneta e il sistema dei pagamenti (1992); L’Europa verso l’unione monetaria: dallo Sme al Trattato di Maastricht (1992); Il governo dell’economia (1997), Dodici settembre (2002), Europa, una pazienza attiva. Malinconia e riscatto del Vecchio Continente (2006).