Questo sito contribuisce alla audience di

Pónzo, Màrio

psicologo italiano (Milano 1882-Roma 1960). Allievo di F. Kiesow, fu professore di psicologia all'Università di Roma dal 1930 al 1952 e dal 1942 presidente della Società italiana di psicologia. Ha compiuto ricerche sperimentali soprattutto nel campo della percezione (nel 1923 descrisse l'illusione ottico-geometrica nota con il suo nome), dell'immaginazione e dei processi psicomotori. Fondò a Roma (1946) una scuola per la formazione degli assistenti sociali. Fra i suoi scritti: Il metodo delle variazioni continuative degli stimoli nella vita percettiva (1933), L'orientamento professionale nella scuola (1948).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti