Questo sito contribuisce alla audience di

Petrov, Vladimir Michajlovič

regista cinematografico russo (Pietroburgo 1896-Mosca 1966). Legato al realismo stanislavskiano e al Teatro d'Arte di Mosca, realizzò corpose trasposizioni teatrali e letterarie (Uragano, 1934, e Colpevoli senza colpa, 1945, da Ostrovskij; L'ispettore generale, 1952, da Gogol; Il duello, 1958, da Kuprin). Raggiunse la maggiore incisività nei grandi affreschi storici in due parti Pietro il Grande (1937), in cui alternò ritratti psicologici fortemente scanditi e monumentali sequenze di battaglie, e La battaglia di Stalingrado (1949), ricostruzione in bianco e nero, impressionante per ampiezza documentaria, anche se viziata, come tutto il cinema sovietico del tempo, dal “culto della personalità”.

Media

Vladimir Michajlovic Petrov.