Questo sito contribuisce alla audience di

Piètro (connestabile di Portogallo e re d'Aragona)

connestabile di Portogallo e re d'Aragona (? 1429-Granollers 1466). Figlio del duca Pietro di Coimbra e di Isabella de Urgel, fu connestabile di Portogallo dal 1443 e gran maestro di Avís. Amante delle lettere, conobbe in Castiglia, alla corte di Giovanni II, il marchese di Santillana, che gli dedicò il proprio Canzoniere, con un proemio di grande interesse letterario, e lo “convertì” all'umanesimo. Le vicende interne portoghesi lo costrinsero a ritornare in Castiglia esule (1449-57), e in castigliano scrisse varie opere, fra cui una Tragedia de la reina Isabel. Come discendente del conte di Urgel nel 1463 accettò la corona d'Aragona offertagli dai Catalani in rivolta contro Giovanni II, ma fu battuto a Calaf (28 febbraio 1465) dalle truppe di questi. Morì l'anno seguente, mentre tentava invano di riconquistare l'effimero regno.

Media


Non sono presenti media correlati