Questo sito contribuisce alla audience di

Pinang (Stato)

Guarda l'indice

Generalità

Stato (1030 km²; 1.222.100 ab. secondo una stima del 1997; capoluogo George Town, detta anche Pinang) della Malaysia, nel settore occidentale della penisola di Malacca. Il territorio, affacciato a W allo stretto di Malacca, comprende una parte insulare (l'isola di Pinang) e una continentale, costituita dalla provincia di Wellesley (751 km²). La popolazione, composta da Cinesi, Malesi e Indiani, è dedita all'agricoltura (riso, palme da cocco, frutta, spezie), all'allevamento, alla pesca e allo sfruttamento forestale (caucciù) e del sottosuolo (stagno); le industrie (cantieristiche, meccaniche, del legno) sono attive nel capoluogo e nelle città di Bagan Jaya e Prai. Fa parte della Malaysia dal 1963. Anche Penang.

Storia

Fu il primo territorio occupato dagli Inglesi quando la British East India Company vi stabilì dei centri di commercio nel 1785. Nel 1815 divenne una divisione amministrativa separata della Compagnia e nel 1826 venne a far parte insieme a Malacca e a Singapore degli Stabilimenti degli Stretti (Straits Settlements). George Town (fondata nel 1786), capoluogo di Pinang, fu capitale del territorio malese fino al 1837, quando la capitale fu spostata a Singapore, il più importante centro degli Stabilimenti. Fu occupata dai Giapponesi dal 1941 al 1945 e alla fine del conflitto entrò nella Federazione Malese (1948) e poi (1963) nella Federazione della Malaysia come uno degli Stati componenti; il solo assieme a Malacca, retto a regime repubblicano.