Questo sito contribuisce alla audience di

Pisóne Cesonino, Lùcio Calpùrnio

(latino Lucíus Calpurníus Piso Caesonīnus), uomo politico romano (n. 101 a. C.). Suocero di Giulio Cesare, il quale aveva sposato nel 59 a. C. sua figlia Calpurnia, Pisone Cesonino ricoprì le cariche di pretore (61), di console (58), di governatore della Macedonia (56) e di censore (50). Avversario implacabile di Cicerone, con il quale scambiò celebri invettive, abbandonò la carriera politica dopo la morte di Cesare per dedicarsi agli studi filosofici.

Media


Non sono presenti media correlati