Questo sito contribuisce alla audience di

Prado, Pedro

poeta e narratore cileno (Santiago del Cile 1886-Viña del Mar 1952). Intellettuale di raffinata cultura, diresse la Revista moderna e il gruppo Los Diez (1915), nucleo essenziale della rinascita lirica postmodernista in Cile. Ha lasciato testi poetici di duraturo valore (Flores de cardo, 1908; El llamado del mundo, 1913; Camino de las horas, 1934; Otoño en las dunas, 1940; Esta bella ciudad envenenada, 1945; No más que una rosa, 1946), squisite prose poetiche (Las pájaros errantes, La casa abandonada, 1912-15), romanzi di ariosa fantasia (La reina de Rapa Nui, 1914, e Alsino, 1920, un capolavoro del genere) e realistici (Un juez rural, 1924), parabole di ispirazione biblica, un poema drammatico e numerosi saggi di calibrata sensibilità.

Media


Non sono presenti media correlati