Questo sito contribuisce alla audience di

Quàglia, Ferdinando

miniatore e litografo italiano (Piacenza 1780-Parigi 1853). Dopo aver studiato a Piacenza, Parma e Firenze, dal 1800 al 1805 visse a Milano, quindi si recò a Parigi, dove conquistò larga notorietà per i suoi lavori ricercatissimi e carichi di un'intensa forza espressiva. Tra questi si ricordano soprattutto i ritratti dei principali esponenti della corte napoleonica, ora dispersi in numerose collezioni pubbliche e private. Eseguì anche qualche dipinto a olio e negli ultimi anni della sua attività si dedicò alla litografia.

Media


Non sono presenti media correlati