Questo sito contribuisce alla audience di

Récchi, Gaetano, cónte

patriota e uomo politico italiano (Ferrara 1797-1856). Liberale moderato e studioso di scienze economiche, nel 1830 fondò e diresse il quotidiano L'Africano. Durante i moti del 1831 fece parte del governo provvisorio della sua città e nel 1848 fu chiamato alla Consulta di Stato pontificia, presieduta dal cardinale Antonelli. Ministro dell'Interno (10 marzo 1848) del governo sotto cui fu promulgato lo statuto, abbandonò ogni attività politica dopo l'allocuzione di Pio IX del 29 aprile 1848. Rifugiatosi in Piemonte, collaborò al Cimento.

Media


Non sono presenti media correlati