Questo sito contribuisce alla audience di

Ramos, José Antonio

scrittore cubano (L'Avana 1885-1946). Diplomatico e insegnante universitario negli Stati Uniti e nel Messico, trascorse molti anni all'estero. Scrisse molto: romanzi (Coaybay, 1926; Las impurezas de la realidad, 1931; Caniquí, 1936), saggi di critica politico-morale, letterari e di polemica sociale centrati sulla problematica cubana (Manual del perfecto fulanista, 1916); ma ebbe particolare rilievo come animatore del teatro (nel 1909 fondò una Sociedad de Fomento del Teatro) e come drammaturgo. La hidra (1908), divenuta più tardi La tembladera (1918), tragedia realistica che contrappone la Cuba del passato alla nuova in formazione, Libertad (1911) ed El traidor (1915) restano le sue opere più significative.

Media


Non sono presenti media correlati