Questo sito contribuisce alla audience di

Reid, Harry Fielding

geologo e geofisico statunitense (Baltimora 1859-1944). Professore alla Johns Hopkins University di Baltimora, nel 1911 propose la teoria – ora generalmente accettata dai sismologi – secondo la quale i terremoti sono causati da lentissimi scivolamenti delle masse interne terrestri lungo profonde ed estese faglie, cui fanno seguito improvvise rotture. Le faglie sono pertanto la causa, e non la conseguenza, dei terremoti. Reid studiò anche la struttura, la composizione e i movimenti dei ghiacciai.

Media


Non sono presenti media correlati