Questo sito contribuisce alla audience di

Lyell, sir Charles

geologo scozzese (Kinnordy, Forfarshire, 1797-Londra 1875). Nell'opera Principles of Geology (1830-33, Principi di geologia), che ebbe ben 12 edizioni, riformulò in modo rigoroso la teoria dell'uniformismo o attualismo, già proposta da J. Hutton e non affermatasi per la netta opposizione del Cuvier e dei suoi discepoli; chiarì inoltre i processi di formazione delle rocce metamorfiche (il termine stesso di metamorfismo fu introdotto da Lyell) e compì, durante i suoi viaggi in Europa e negli Stati Uniti, molte ricerche di stratigrafia e di geologia storica (suddivise il Terziario in Eocene, Miocene e Pliocene). Accettò senza riserve l'evoluzionismo di Darwin cui, d'altra parte, i principi dell'attualismo danno un notevole appoggio, e nell'opera The Antiquity of Man (1863; Antichità dell'uomo) estese all'uomo le teorie evoluzionistiche.

Bibliografia

W. Coleman, Lyell and the "Reality" of Species: 1830-33, in “Isis”, 1962; F. J. North, Charles Lyell, Interpreter of the Principles of Geology, Londra, 1965; L. G. Wilson, The Origins of Charles Lyell's Uniformitarianism, in “Geological Society of America”, 1967; M. J. S. Rudwick, The Strategy of Lyell's "Principles of Geology", in “Isis”, 1970; J. L. Tavernier, Charles Lyell, sa biographie, Parigi, 1983.

Media


Non sono presenti media correlati