Questo sito contribuisce alla audience di

Roccalbégna

comune in provincia di Grosseto (46 km), 552 m s.m., 124,95 km², 1241 ab. (rocchigiani o roccalbegnesi), patrono: san Cristoforo (25 luglio).

Centro situato nell'alta valle del fiume Albegna, sul versante sudoccidentale del monte Amiata. Appartenne agli Aldobrandeschi di Santa Fiora dal 1272; in seguito passò sotto il dominio di Siena, di cui seguì le sorti.§ Tra i monumenti più importanti, la romanica chiesa dei Santi Pietro e Paolo, del Duecento, con bel crocifisso del sec. XIV, e l'oratorio del Crocifisso (1588), con un trittico del periodo tardo di Ambrogio Lorenzetti. Dell'antica rocca rimangono resti di mura con due torri quadrilatere.§ L'agricoltura produce cereali, uva, olive e foraggi. Accanto all'industria alimentare è attivo il settore manifatturiero legato all'edilizia e all'artigianato del legno.

Media


Non sono presenti media correlati