Questo sito contribuisce alla audience di

Rybakov, Anatolij Naumovič

pseudonimo dello scrittore russo Anatolij Naumovič Aronov (Černigov 1911-New York 1998). Ingegnere di formazione, esordì come scrittore dopo la II guerra mondiale con opere per l'infanzia, ma in seguito sviluppò i temi legati al lavoro e alla grande impresa: Autisti (1950), Ekaterina Voronina (1955) e Un’estate a Sosnjaki (1964). Un posto a sé occupa il romanzo La sabbia pesante (1978), la storia di una famiglia ebrea dal 1910 al tragico 1943. Una delle rivelazioni della fine degli anni Ottanta per la letteratura russa, finalmente libera dalla censura, divenne il suo romanzo I ragazzi dell’Arbat (scritto nel 1966-83, ma pubblicato nel 1987). La storia narrata ebbe seguito nei romanzi Il 1935 e gli altri anni (1988) e La paura (1990), un vero e proprio quadro psicologico della società sovietica durante le repressioni staliniane.

Media


Non sono presenti media correlati