Questo sito contribuisce alla audience di

Rybkowski, Jan

regista cinematografico polacco (Ostrowiec Kielecki 1912-Kostancin 1987). Scenografo e regista anche teatrale, direttore artistico del gruppo Rytm, si affermò attorno al 1950 con i film La casa solitaria e La première di Varsavia e specialmente con I primi giorni (1952). In Le ore della speranza (1955) anticipò il “nuovo corso”, in La città morirà questa notte (1961) ricostruì con perizia il bombardamento di Dresda, in Un modo d'essere (1965) contribuì al cinema esistenziale. Si dedicò poi all'affresco epico-sociale in Album polacco (1969) e I contadini (1973), girato a puntate per la televisione.

Media


Non sono presenti media correlati