Questo sito contribuisce alla audience di

Rydz-Śmigły, Edward

maresciallo e uomo politico polacco (Leopoli 1886-forse Varsavia 1944). Durante la prima guerra mondiale combatté a fianco delle forze austro-ungariche nella Legione polacca. Dopo la guerra prese parte alle operazioni contro l'Ucraina (1918-19) e infine alla guerra russo-polacca (1920). Seguace di Piłsudski e uomo di punta del “partito dei colonnelli”, dopo la morte del maresciallo ebbe il titolo ufficiale (1935) di “massima autorità dopo il presidente”. Maresciallo, ispettore generale delle forze armate, nel settembre 1939 divenne comandante supremo dell'esercito polacco che, nonostante una tenace resistenza, soccombette all'invasione tedesca. Riparato in Romania, si presume sia poi rientrato clandestinamente in patria. Probabilmente perse la vita nell'insurrezione di Varsavia schiacciata dai Tedeschi fra l'agosto e il settembre del 1944.

Media


Non sono presenti media correlati