Questo sito contribuisce alla audience di

Sazonov, Sergej Dmitrievič

uomo politico russo (presso Rjazan 1866-Nizza 1927). Diplomatico, rappresentò il suo governo in vari Paesi del mondo occidentale. Dal 1900 fu accanto ad A. P. Izvolskij nel Ministero degli Esteri e ottenne la piena fiducia dello zar. Nel 1910, appoggiato dal cognato P. A. Stolypin, fu chiamato a reggere quello stesso ministero. Cercò di migliorare i rapporti con la Germania e favorì la formazione di quella Lega Balcanica che poi (1912) si rivolse contro la Turchia. Nel 1914, preoccupato dall'atteggiamento germanico, indusse lo zar a emanare l'ordine di mobilitazione generale (30 luglio), mossa probabilmente decisiva per lo scoppio della prima guerra mondiale. Di idee moderatamente liberali, fu inviso a G. E. Rasputin che nel luglio del 1916 lo costrinse alle dimissioni Allo scoppio della rivoluzione si rifugiò in Francia.

Media


Non sono presenti media correlati