Questo sito contribuisce alla audience di

Senàles/Schnals

comune in provincia di Bolzano (46 km),1327 m s.m., 210,43 km², 1394 ab. (senalesini/Schnalser), patrono: sant’ Anna (26 luglio) e Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro esteso della valle omonima, tributaria di sinistra della bassa val Venosta; sede comunale è Certosa/Karthaus. I diversi centri che compongono il paese appartennero nelle varie epoche storiche a signori locali. Fino al 1923 si chiamò Senales in Venosta.§ A Certosa si conservano i resti del convento dei certosini (sec. XIV), che ha dato il nome alla località. A Madonna la parrocchiale di Nostra Signora, trecentesca e più volte ampliata, conserva un'immagine venerata della Madonna con Bambino (sec. XIV).§ È importante centro di villeggiatura e di sport estivi e invernali. Sviluppati sono l'allevamento bovino, la silvicoltura e la produzione di cereali e foraggi. Il comparto manifatturiero opera nei settori della lavorazione del legno, edile ed energetico.§ Nel ghiacciaio di Senales, sul massiccio dell'Ötztal, nel 1991 fu ritrovata la mummia di un cacciatore di circa 5300 anni fa, custodita nel Museo Archeologico dell'Alto Adige di Bolzano. Al cosiddetto “uomo venuto dal ghiaccio” (più conosciuto con i nomi di “uomo di Similaun” e “Ötzi”) è dedicato l'ArcheoParc Senales di Madonna di Senales, un museo archeologico interattivo.

Media


Non sono presenti media correlati