Questo sito contribuisce alla audience di

Serpènte

(latino scientifico Serpens, abbreviazione Ser), costellazione equatoriale divisa in due parti dalla costellazione di Ofiuco: la parte a nordovest di questa è detta Caput (Testa del serpente), l'altra, a sudest, Cauda (Coda del serpente). La stella più brillante di tutta la costellazione è α Ser, o Unuk, in Caput, in cui si trova anche l'ammasso globulare M 5, osservabile con un buon binocolo pochi gradi a sudest di Unuk; pochi gradi invece a nordest si trova la stella δ Ser, doppia con separazione di 4‟ fra le componenti, e quindi alla portata di un piccolo strumento. Nella Coda, che è attraversata dalla Via Lattea, si possono osservare gli ammassi aperti M 16 e NGC 6633. La costellazione è compresa, nel suo complesso, fra 15h e 19h di ascensione retta e fra -15º e +25º di declinazione.

Media


Non sono presenti media correlati