Questo sito contribuisce alla audience di

Speidel, Hans

generale tedesco (Metzingen, Württemberg, 1897-Bad Honnef, Bonn, 1984). Combattente volontario nella prima guerra mondiale, addetto militare a Parigi dal 1935, dopo la caduta della Francia (1940), fu assegnato allo Stato Maggiore delle truppe tedesche d'occupazione. Dal 1941 operò sul fronte orientale. Dal marzo 1944 fu capo di Stato Maggiore del gruppo d'armate B di E. Rommel in Francia. Successivamente venne accusato e incarcerato per l'attentato di Rastenburg del 20 luglio 1944 contro A. Hitler. Alla fine del conflitto fu consigliere militare a Bonn e, dopo l'entrata della Germania nell'Alleanza atlantica, fu a capo delle forze militari NATO del centro Europa fra il 1957 e il 1963.

Media


Non sono presenti media correlati