Questo sito contribuisce alla audience di

Spigno, Anna Terèsa Canàlis di Cumiana, marchésa di-

moglie morganatica (? 1679-Pinerolo 1769) di Vittorio Amedeo II. Fatta sposare al conte Navarina di San Sebastiano e allontanata dalla corte, vi rientrò dopo la morte del marito avvenuta nel 1723 e fu poco dopo nominata dama d'onore della principessa Polissena, nuora del re Vittorio Amedeo II, di cui divenne l'amante e, dopo la morte della regina (1728), moglie morganatica con il titolo di marchesa di Spigno (1730). Vittorio Amedeo lo stesso anno abdicò, ma, indotto forse dall'ambizione della Spigno, tentò di revocare l'abdicazione nel 1731, ma fu arrestato a Rivoli e la Spigno per alcune settimane fu internata a Ceva. Dopo una breve riunione la Spigno rimase vedova nel 1732.

Media


Non sono presenti media correlati