Questo sito contribuisce alla audience di

Stefanéschi

famiglia romana tra le più potenti, specialmente nei sec. XIII e XIV. Le origini si perdono nel sec. X; alcuni le vorrebbero far risalire a Stefano, patrizio di Roma del sec. VIII. Vantò soprattutto cardinali e senatori. Raggiunse particolare prestigio con Pietro, senatore rieletto più volte, podestà di Firenze (1280) e conte di Romagna (1286). Jacopo Caetani (Roma ca. 1270-Avignone 1341), dopo aver studiato e insegnato a Parigi, fu creato canonico vaticano da Celestino V e cardinale da Bonifacio VIII (1295), che lo inviò legato in Romagna. Seguì i papi ad Avignone, dove divenne consigliere influente di Clemente V. Scrisse opere storiche, in particolare su Celestino V. Il senatore Martino fu tra i baroni avversati da Cola di Rienzo e finì impiccato (1347). Un altro Pietro (m. Roma 1417) fu cardinale, protonotario apostolico e vicario generale. La famiglia si estinse nel sec. XVI.

Media


Non sono presenti media correlati