Questo sito contribuisce alla audience di

Clemènte V

(al secolo Bertrando di Goth). Papa (Villandraut ?-Roquemaure 1314). Vescovo di Cominges (1295) e arcivescovo di Bordeaux (1299), fu eletto papa (1305) per volere di Filippo IV il Bello. Rimase in Francia dando inizio alla “cattività avignonese”. Su ordine di Filippo aprì un processo (1310) alla memoria di Bonifacio VIII accusato di eresia e immoralità; nel Concilio di Vienne (1311-12) soppresse l'ordine dei templari dei quali il re bramava le proprietà; favorì l'espansione della potenza angioina nominando Roberto d'Angiò capo del partito guelfo in Italia; ordinò la raccolta delle sue decretali (clementino, Costituzioni clementine); diede impulso all'evangelizzazione dei pagani d'Oriente (nominò un arcivescovo a Pechino); favorì gli studi di medicina e lingue orientali istituendo cattedre universitarie di ebraico, siriaco e arabo; fondò le università di Orléans e di Perugia e ricostruì la basilica lateranense.

Media


Non sono presenti media correlati