Questo sito contribuisce alla audience di

Tòti, Enrico

patriota italiano (Roma 1882-presso Monfalcone, Gorizia, 1916). Pur essendo mutilato a una gamba, intraprese il giro del mondo in bicicletta (1911), che interruppe però in Lapponia, e un altro viaggio in Sudan. Scoppiata la prima guerra mondiale, si arruolò volontario nei bersaglieri come portaordini nel III battaglione ciclisti e si distinse più volte per valore. Ferito nelle prime fasi della battaglia per la conquista di Gorizia, scagliò morendo la stampella contro il nemico. Medaglia d'oro alla memoria.

Media


Non sono presenti media correlati