Questo sito contribuisce alla audience di

Tarquìnio Prisco

(latino Lucíus Tarquiníus Priscus). Quinto dei sette re di Roma, vissuto tra il sec. VII e il VI a. C. Secondo la tradizione, dalla nativa Tarquinia venuto a Roma, alla morte di Anco Marcio riuscì, forse approfittando di contrasti tra gruppi sabini e gruppi latini, a diventarvi re, primo di quella serie di re di provenienza etrusca che avrebbe portato nell'ancora primitiva società romana nuovi lieviti di cultura e civiltà. Riconquistò il territorio dei Prisci Latini, tra il Tevere e l'Aniene, trasferendone molti abitanti a Roma che ebbe così rinforzato l'elemento latino; portò a 300 il numero dei senatori; costruì opere di urbanizzazione, tra cui la Cloaca Massima così che l'area acquitrinosa del Foro divenne centro della città. Finì ucciso per mano dei figli di Anco Marcio.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti