Questo sito contribuisce alla audience di

Timoleónte

(o Timoleóne; greco Timoléōn-ontos; latino Timolĕo). Generale corinzio (sec. IV a. C.). Inviato a sostenere i Siracusani contro il tiranno Dionisio II, lo cacciò (344 a. C.) varando una costituzione che garantiva a tutti i cittadini la parità dei diritti e attuando una riforma agraria che spezzava il latifondo e prevedeva nuove distribuzioni di terre. Probabilmente Timoleontesi proponeva di ricolonizzare l'isola con i Greci, ma dovette accettare la sola immigrazione siceliota. Promossa un'alleanza con le città greco-siceliote e siculo-sicane, invase la Sicilia punica e sconfisse l'esercito cartaginese. Ma l'alleanza si spezzò e il condottiero corinzio ridusse con la forza i recalcitranti sotto l'egemonia siracusana e riaprì l'isola a una nuova ondata colonizzatrice; a Siracusa sostenne un regime oligarchico moderato.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti