Questo sito contribuisce alla audience di

Dionìsio II

tiranno di Siracusa, detto il Giovane (sec. IV a. C.). Figlio di Dionisio il Vecchio, gli succedette nel 367 nella signoria di Siracusa. Consigliato dallo zio Dione e sotto l'influsso liberale di Platone, cercò di attenuare il dispotismo militare introdotto dal padre, pur seguitando in politica estera a seguirne le grandi direttrici espansionistiche. Ciononostante, venuto in conflitto con Dione, nel 356 fu cacciato da Siracusa e si ritirò nelle città della Magna Grecia rimastegli fedeli. Morto Dione (354), Dionisio II recuperò nel 346 il potere in Siracusa. Ma, attaccato da Iceta di Leontini e dai Cartaginesi, cedette a Timoleonte nel 344 e si ritirò indisturbato in tranquillo esilio a Corinto.

Media


Non sono presenti media correlati