Questo sito contribuisce alla audience di

Tombalbaye, François

uomo politico del Ciad (Bedaya 1918-N'djamena 1975). Presidente del Sindacato autonomo del Ciad, organizzò la sezione del Parti Progressiste Tchadien di Fort-Archambault col quale fu eletto nel 1952 e nel 1957 all'Assemblea territoriale, divenendo poi membro e vicepresidente del Consiglio generale dell'Africa equatoriale francese. Primo ministro della Repubblica autonoma del Ciad (1959), divenne con la piena indipendenza del Paese (11 agosto 1960) capo dello Stato. Gli accordi sottoscritti con Parigi nel quadro della Comunità francese gli consentirono di conservare il potere nonostante l'opposizione interna e la guerriglia condotta dalle minoranze musulmane del Fronte di liberazione nazionale (FROLINAT). Svincolatosi nel 1973 dall'ingerenza francese per inaugurare una politica di “autenticità”, fu però travolto e ucciso da una rivolta armata guidata dal generale Odingar. Il potere fu assunto da un Consiglio superiore militare presieduto da F. Malloum.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti