Questo sito contribuisce alla audience di

Tuka, Vojtech

uomo politico slovacco (Piargy, Kremnica, 1880-Bratislava 1946). Professore di diritto, dal 1907 a Bratislava, militò dal 1922 nel Partito popolare e fu redattore capo del suo organo, il giornale Slovák (Lo Slovacco). Nel 1929 fu condannato a 15 anni di carcere per attività antistatale in quanto agente dell'irredentismo clerico-fascista ungherese in Cecoslovacchia. Nel 1939, dopo il Patto di Monaco, fece parte del governo autonomo slovacco prima come vice primo ministro, poi (fino al 5 settembre 1944) come primo ministro del governo fantoccio filonazista. Nel 1946 fu processato per la collaborazione coi nazisti, condannato a morte e giustiziato.

Media


Non sono presenti media correlati