Questo sito contribuisce alla audience di

Turchi, Guido

compositore e critico musicale italiano (Roma 1916-2010). Compiuti gli studi musicali a Roma e perfezionatosi con I. Pizzetti, svolse un'intensa attività didattica, di critico e di organizzatore musicale. Turchi si esprime in un linguaggio avanzato, senza necessariamente ricorrere alla dodecafonia, in cui sono frequenti i richiami a Bartók (Concerto per archi, 1948). Tra le composizioni per orchestra si ricordano Piccolo concerto notturno (1950) e Cinque commenti alle Baccanti di Euripide (1952); tra le opere, Il buon soldato Švejk (1969); tra i balletti, Dedalo (1972). Dal 1992 al 1993 fu alla direzione artistica dell'Orchestra di Padova e del Veneto, uno dei più apprezzati complessi cameristici italiani. Scrisse anche musica di scena, corali e musica da camera.

Media


Non sono presenti media correlati