Questo sito contribuisce alla audience di

V.90

standard di comunicazione utilizzato per il trasferimento di dati tramite modem analogici su linea commuta che permette la ricezione di dati alla velocità massima di 56.600 bps, con una velocità massima in trasmissione di 33.600 bps. Il V.90 prevede meccanismi di compressione dei dati e di correzione automatica degli errori. Sulle linee analogiche commutate capita spesso che siano presenti dei disturbi che provocano rumori, con conseguenti errori di ricezione oppure di trasmissione. In casi come questi, un modem V.90 è in grado di negoziare con l'altro modem con il quale ha instaurato il collegamento una velocità minore, sincronizzandosi con esso. Lo standard V.90 è stato creato dopo il tentativo di imporre altri due standard per la stessa velocità, ma proprietari e diversi tra loro: il K56Flex, proposto inizialmente dalla società americana Rockwell, e l'X2, proposto da 3Com. Grazie alla decisione di accettare universalmente il V.90 in sostituzione dei due precedenti, lo standard è diventato il più diffuso al mondo, anche perché è quello che permette il massimo delle prestazioni ottenibili con una linea analogica commutata.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti